Vision

Vision

VISION

La VISION aziendale si basa su

  • Perseguimento dell’eccellenza

L’Azienda sostiene le azioni tese a creare un ambiente favorevole per l’espressione dell’eccellenza clinica e assistenziale, valorizzando le risorse professionali, anche attraverso il confronto con altre realtà sia regionali che nazionali, sicuro fattore di miglioramento della qualità dell’assistenza.
La continua introduzione di nuove tecnologie e lo sviluppo di modelli organizzativi e gestionali innovativi rappresenta, inoltre, la condizione atta a garantire l’eccellenza delle prestazioni strumentali a supporto delle decisioni cliniche.

Centralità del paziente ed equità di accesso

Il principio di centralità dei bisogni del paziente è garantito, oltre che dalla scelta di modelli che determinano la maggiore flessibilità e funzionalità organizzativa, anche dalla definizione

ed attuazione di percorsi e protocolli assistenziali integrati e multidisciplinari.
Il principio di equità di accesso è garantito dalla costante ricerca di una corretta allocazione delle risorse, atte a determinare una costante e continua rimodulazione dell’offerta di prestazioni in rapporto alla qualità e quantità della domanda, con particolare riferimento a quelle ad alto contenuto professionale e tecnologico.

Partecipazione dei cittadini

L’Azienda altresì, proprio in attuazione del principio di centralità del cittadino utente, riconosce allo stesso il diritto di partecipazione, singolo o tramite le associazioni di volontariato e di tutela dei diritti, alle fasi di programmazione delle attività, valutazione della qualità dei servizi e tutela dei diritti degli utenti.

Partecipazione e sviluppo delle risorse umane

L’investimento sui professionisti e sulla formazione continua degli stessi è presupposto imprescindibile per “praticare” il cambiamento. Le nuove conoscenze, il confronto con altre realtà, le sfide derivanti da nuovi approcci clinici, tecnologici ed organizzativi, sono strumento e motore per l’introduzione e lo sviluppo del governo clinico che diviene non già più solo obiettivo ma metodo; a tale scopo la direzione aziendale, nell’elaborazione delle strategie aziendali e nella definizione dei percorsi assistenziali, opera promuovendo il pieno ed attivo coinvolgimento dei professionisti.
Il confronto interdisciplinare e interprofessionale sarà incentivato quale modalità per garantire la trasversalità e per operare in funzione dei risultati finali sul paziente.
Le opportunità formative saranno orientate a sviluppare competenze professionali in coerenza con gli obiettivi aziendali.

Revisione sistematica della qualità dei servizi

La Direzione svilupperà la capacità di soddisfare obiettivi di miglioramento continuo conformi alle esigenze del paziente, del professionista e dell’organizzazione, coniugando qualità clinica, relazionale e organizzativa.
A tale scopo implementerà programmi di verifica sistematica dell’attività e dei risultati raggiunti con la partecipazione attiva dei professionisti

La Politica per la Qualità, coerente con la Mission aziendale e appropriata agli scopi dell’organizzazione, costituisce un quadro di riferimento per definire e riesaminare gli obiettivi per la Qualità.
La Politica per la Qualità della Casa di Cura Villa Sandra è sintetizzabile nei seguenti aspetti- obiettivi:
La Casa di Cura Villa Sandra è una struttura privata che opera nel contesto del Servizio Sanitario Nazionale con lo scopo di contribuire al mantenimento e allo sviluppo dello stato di salute della popolazione mediante l’erogazione di una serie di prestazioni di carattere preventivo, terapeutico e riabilitativo.
L’obiettivo primario della Casa di Cura è porre l’utente al centro dell’organizzazione garantendogli di scegliere liberamente le prestazioni di cui necessita in alternativa a quanto erogato dalle strutture pubbliche.

Per l’anno 2019 si impegna a perseguire in particolare i seguenti obiettivi:
1. miglioramento dell’appropriatezza della diagnosi e cura dei pazienti nel rispetto dalla normativa vigente;
2. contenimento delle liste di attesa attraverso l’incremento di risorse umane e

tecnologiche altamente specializzate orientate a garantire risposte efficaci ed
efficienti alle domande di salute della popolazione;
3. coinvolgimento dei pazienti nei processi di risk management.

Gli obiettivi saranno garantiti mediante l’erogazione dei servizi nel pieno rispetto degli standard di qualità indicati nella carta dei servizi.

Per verificare il raggiungimento degli obiettivi, la Casa di Cura ha adottato i seguenti indicatori:
⦁ tempo di attesa per il ricovero programmato;
⦁ tempo che intercorre tra la prenotazione e l’erogazione della prestazione;
⦁ variazione dell’indice di Barthel, tra inizio e fine del percorso riabilitativo;
⦁ variazione dell’indice di Borg tra inizio e fine del percorso riabilitativo;
⦁ Monitoraggio della soddisfazione dell’utente, relativamente alla degenza ed all’attività del poliambulatorio,
Annualmente la Direzione stabilisce gli obiettivi per la qualità, formalizzandoli in un apposito documento.
Tali obiettivi, coerenti con la politica per la qualità della Società, sono misurabili e tengono conto del miglioramento continuo e dei fabbisogni di risorse necessarie per assicurare il rispetto dei requisiti dei prodotti/servizi erogati.

La Direzione ha pianificato le attività e le risorse necessarie per il raggiungimento degli obiettivi per la qualità.
Tale pianificazione include:
⦁ allocazione di risorse, responsabilità, autorità necessarie
⦁ procedure documentate e istruzioni di lavoro
⦁ identificazione e realizzazione di appropriate verifiche durante tutto il ciclo di erogazione del servizio
⦁ identificazione e conservazione di registrazioni della qualità
⦁ definizione di obiettivi misurabili.

La presente politica, gli obiettivi ed impegni assunti sono opportunamente e costantemente diffusi con comunicazioni personali rivolte ai collaboratori e tenuti sotto controllo al fine di verificarne e promuovere il continuo miglioramento.

Gli obiettivi misurabili della qualità verranno di volta in volta stabiliti nell’ambito dei periodici riesami della qualità da parte della Direzione Aziendale e comunicati a tutti i collaboratori.

Si ritiene quindi necessaria una forte responsabilizzazione da parte di tutto il personale a garantire la Qualità del proprio operato. In particolare, si rende necessario individuare le “attività critiche”, cioè quelle che maggiormente influenzano il livello di qualità del servizio erogato, e predisporne dei momenti di controllo.

  • Obiettivi per la Qualità

    La Direzione Aziendale ha identificato i seguenti obiettivi generali, coerenti con la Mission della struttura, che costituiscono l’orientamento di riferimento per tutti gli operatori ed i servizi:
    diversificazione dell’offerta sanitaria
    stabilizzazione contrattuale di un numero congruo di operatori in relazione alle regole regionali e al rapporto di accreditamento col S.S.N.

⦁ ricerca continua di livelli tecnologici di eccellenza
⦁ coordinamento ed eventuale espansione dei rapporti con le altre istituzioni scientifico- sanitarie
⦁ verifica della corretta applicazione del SGQ
⦁ informazione, intesa sia come diritto del paziente e\o dei suoi familiari di poter condividere il percorso terapeutico, che come strumento da utilizzare da parte degli operatori per generare nel paziente un livello d’attesa compatibile con le attività che la Casa di Cura Villa Sandra ha pianificato e programmato.

L’Organizzazione intende perseguire la politica della qualità aziendale prefiggendosi di raggiungere i seguenti obiettivi, che ricoprono le varie aree tematiche della qualità (qualità percepita-qualità organizzativa-qualità tecnico professionale):
1) Proseguire nel mantenimento del percorso dell’Accreditamento Istituzionale che costituisce occasione di miglioramento per il servizio;
2) Proseguire nella certificazione del proprio SGQ e quindi diffondere la cultura della qualità e i principi del miglioramento continuo secondo l’approccio della UNI EN ISO 9001:2015, promuovendo la responsabilizzazione diffusa del personale e il coinvolgimento dello stesso nei processi aziendali;
3) Sviluppare tra gli operatori dell’azienda la cultura della verifica e riflessione sistematica sui risultati (standard prefissati) del proprio lavoro, finalizzati alla misurazione dall’interno della qualità delle prestazioni erogate, partendo dall’analisi degli indicatori;
4) Superare l’autoreferenzialità della struttura ponendo attenzione alle aspettative del paziente, alla valutazione della qualità percepita e al clima organizzativo interno;
5) Promuovere la pianificazione e l’adozione di procedure e protocolli con l’obiettivo di garantire, all’interno dei percorsi assistenziali e dei processi di lavoro, la riproducibilità delle azioni, l’uniformità delle prestazioni erogate, lo scambio di informazioni e la definizione dei ruoli;
6) Favorire attraverso gli audit clinici la costruzione ed implementazione dei PDTA quali strumenti tecnico-gestionali che permettono di delineare, rispetto a una patologia o un problema clinico, il miglior percorso praticabile all’interno della organizzazione;
7) Sostenere la realizzazione di progetti di miglioramento/obiettivi di qualità partendo dall’analisi dei dati dello status quo, prevedendo un sistema di monitoraggio per la verifica dei risultati conseguiti e la messa in atto di eventuali azioni correttive e di miglioramento; Inoltre, vengono considerati anche degli obiettivi specifici. Gli obiettivi specifici, di breve/medio periodo, misurabili e coerenti con gli obiettivi generali vengono definiti annualmente, allo scopo di tenere sotto controllo l’andamento ed il miglioramento del S.G.Q, e vengono presentati con:
⦁ elenco degli obiettivi da realizzare
⦁ pianificazione delle risorse necessarie per il raggiungimento di ogni obiettivo
⦁ definizione delle azioni, dei responsabili e dei tempi necessari per il raggiungimento di ogni obiettivo.
I reparti/U.O. provvedono ad elaborare i propri obiettivi, unitamente alle relazioni annuali e a consegnarle alla direzione in occasione della riunione di riesame annuale.
Gli obiettivi specifici rappresentano la sintesi dell’azione di verifica dell’andamento dell’esercizio precedente e di programmazione per l’esercizio entrante. Sono verificati in sede di Riesame del SGQ facendo riferimento a precisi indicatori.
In tale sede vengono definiti gli obiettivi di lungo periodo, ovvero obiettivi che necessitano di uno sviluppo oltre l’annualità.

La Casa di Cura “Villa Sandra” è una struttura di 204 posti letto per ricoveri ordinari e diurni a CARATTERE RIABILITATIVO ACCREDITATA COL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE con DCA n. 00556 del 14/12/2017 della Regione Lazio.
È inoltre un importante polo nella: Diagnostica per Immagini (TC e RMN, Mammmografia con Tomosintesi ecc.), Endoscopia digestiva, Odontoiatria, Laboratorio d’analisi, Chirurgia ambulatoriale complessa e altre branche specialistiche ambulatoriali.

Dove SiamoContattaci

ORARI

Siamo aperti 7 giorni su 7

Consultate la pagina del reparto di interesse per conoscere nel dettaglio i giorni e gli orari di apertura.

DOVE SIAMO

Via Portuense 798, Roma

Ci troviamo a Roma, nel quartiere Portuense, dove potete venire a trovarci. Vi aspettiamo!

RECAPITI

info@villasandra.it

Potete contattarci telefonicamente al numero 06-655951, via posta elettronica (email), compilando il modulo di contatto, o tramite fax al numero 06-65595240.